Sigarette classiche e sigarette elettroniche

Nicotina e sigarette elettroniche: quali i danni per il cavo orale?

LE SIGARETTE CLASSICHE…

La maggior parte delle persone è consapevole dei danni che il fumo provoca sul nostro corpo, sono invece poco conosciuti i danni che questo vizio ha sulla salute del cavo orale.

La nicotina ha un effetto vasocostrittore che riduce l’apporto di sangue e di ossigeno al parodonto (osso e gengive che insieme supportano il dente)

Questo significa minor capacità rigenerativa ed  immunitaria!

Inoltre nella placca batterica dei fumatori prevalgono i batteri anaerobi, i più aggressivi nei confronti del parodonto!

Un fumatore avrà decisamente maggiori possibilità di contrarre problemi gengivali.

Da ricordare che le malattie gengivali hanno una stretta correlazione con le malattie sistemiche, esponendo i fumatori ad un rischio maggiore di sviluppare diabete, malattie cardiovascolari o respiratorie: è pertanto molto importante avere un cavo orale in salute per il benessere generale!

Ma quali danni causa il fumo nel cavo orale?

pigmenta i denti!
causa alitosi!
riduce ed altera il senso del gusto e dell’olfatto
aumenta 10 volte la possibilità di insuccesso di un intervento di implantologia!
ritarda la guarigione dopo un’estrazione dentale!
aumenta la perdita d’osso!
nelle donne in menopausa aumenta la possibilità di osteoporosi.

È probabile che la salute dentale possa essere meno importante rispetto ad altri problemi del corpo, ma ricordiamo che nei fumatori aumenta anche il rischio di sviluppare il cancro orale!

Fortunatamente il numero di fumatori continua a calare anno dopo anno; l’uso della sigaretta tradizionale sta diminuendo  mentre prende piede la moda dello “svapo”

LE SIGARETTE ELETTRONICHE E I VAPORIZZATORI…

Negli ultimi anni le sigarette elettroniche (E-Cigs) e i vaporizzatori (Heat-Not.Burn) sono diventati i prodotti “da tabacco” più diffusi.

I dati indicano che i giovani prediligono i vaporizzatori per fumare in modo “alternativo e modaiolo” mentre la sigaretta elettronica sembra essere la prediletta dei fumatori che desiderano smettere di fumare attraverso la riduzione progressiva della nicotina presente nei liquidi.

Sono state effettuate ricerche per valutare l’uso delle sigarette elettroniche e i possibili problemi che possono causare; ovviamente la loro presenza sul mercato è tutto sommato recente e questo impedisce di avere una chiara comprensione dei suoi effetti sulla bocca e sul resto del corpo nel lungo termine.

Alcun ricerche hanno messo in evidenza come il microbiota orale sia alterato e siano presenti problemi gengivali in una percentuale altissima di fumatori, percentuale che scende nei fumatori di sigarette elettroniche ma che è comunque ben più alta rispetta ai NON fumatori!

, tutto sommato dovendo scegliere tra sigaretta classica e sigarette elettroniche o svapo la scelta cade ovviamente su queste ultime!

La differenza principale tra la vecchia sigaretta e questo nuovo modo di fumare è evidente: l’assenza di combustione.

Il tabacco brucia a 900 gradi, producendo fumo pieno di sostanze chimiche, tossiche e cancerogene, mentre il vapore delle sigarette elettroniche si ottiene per surriscaldamento a 350 gradi, col risultato che il fumo che viene prodotto non contiene tutti questi veleni (ma non è aria fresca!)

Il vapore prodotto dalle sigarette elettroniche sembra essere meno nocivo, ma ha comunque qualche effetto collaterale:

anche se meno rispetto al fumo da sigaretta può essere irritante per le vie aeree.
secca la bocca riducendo la produzione di saliva che come si sa rappresenta una difesa   naturale contro i batteri della bocca
aumenta l’infiammazione gengivale
le sigarette elettroniche che contengono nicotina anche se in minor quantità hanno tutti gli effetti negativi della sigaretta tradizionale

CONCLUSIONE: i danni della sigaretta tradizionale  sul cavo orale sono maggiori rispetto al fumo elettronico (che comunque non è privo di rischi!).

Per proteggere la salute di denti e gengive (e non solo) l’ideale sarebbe eliminare ogni tipo di sigaretta, tuttavia lo svapo risulta essere un buon ausilio per ridurre e addirittura eliminare il vizio.