Rialzo di seno mascellare

Cos’è e quando serve il rialzo di seno mascellare

Se ti hanno proposto un intervento di “rialzo del seno mascellare” probabilmente hai bisogno di implantologia nell’arcata superiore e hai poco osso.

Cosa sono i seni mascellari? I seni mascellari sono i più voluminosi dei quattro seni paranasali, si trovano sopra la zona posteriore della mascella superiore e si estendono più o meno dai premolari ai molari.

I seni mascellari sono praticamente delle cavità vuote che hanno il compito di alleggerire le ossa del viso e raffrescare il cervello.

L’osso alveolare delle zone posteriori del mascellare superiore, quando vengono estratti i denti, tende a riassorbirsi e in alcuni casi quel che rimane non è sufficiente per il posizionamento di impianti; che chiaramente non possono essere inseriti nel vuoto.

L’unico modo per risolvere questa situazione è eseguire un rialzo di seno mascellare per innestare osso (sintetico o meno).

L’intervento di rialzo del seno mascellare è una tecnica piuttosto sofisticata, che prevede di sollevare la mucosa dei seni (una membrana molto morbida e sottile) e di inserire del materiale rigenerativo in sostituzione dell’osso mancante.

Il tipo di materiale utilizzato cambia in base alla tecnica adottata, e può essere in granuli, in pasta o addirittura compatto e nell’arco di alcuni mesi si trasformerà in tutto o in parte in osso vero e proprio.

Dopo aver eseguito gli adeguati accertamenti sarà il chirurgo a scegliere la tecnica più adatta da utilizzare o quella a lui più consona. Non esiste comunque un unico modo.

Nella maggior parte delle tecniche il posizionamento degli impianti viene praticato in un secondo tempo.

Nel nostro studio viene adottata una tecnica che consente il posizionamento degli impianti contestualmente al rialzo di seno mascellare: ciò è possibile grazie all’utilizzo di osso compatto.  Questo evita al paziente due interventi e dimezza i tempi del trattamento.

Posizionare un impianto con rialzo di seno mascellare è un intervento più invasivo rispetto ad un intervento di implantologia standard; nel post operatorio spesso può essere presente gonfiore e potrebbe comparire anche un piccolo ematoma.

Il tutto si risolve comunque nel giro di qualche giorno.

Prima di qualsiasi tipo di intervento di implantologia è indispensabile l’esecuzione di una tac Cone Beam che permetta di visionare in 3D la zona da operare e di poter cosi avere tutte le informazioni necessarie per pianificare al meglio il tipo di intervento.

Il rialzo di seno mascellare è comunque un intervento delicato che deve essere eseguito da una equipe chirurgica esperta in ambiente con idonea sterilità.