Perimplantite e Mucosite

Perimplantite e mucosite possono compromettere la durata degli impianti dentali.

Spesso i pazienti pensano che gli impianti dentali una volta posizionati ed integrati non necessitino di alcuna manutenzione. Niente di più sbagliato!
È vero che gli impianti, visto il materiale di cui sono fatti non possono ovviamente cariarsi; ma se non curati adeguatamente possono insorgere altri problemi, ben più gravi di una carie!
Una delle complicanze più frequenti negli impianti trascurati è la perimplantite.
La perimplantite è una patologia che causa la progressiva perdita di osso attorno agli impianti dentali.
La prima fase è definita “mucosite” e come dice la parola stessa, riguarda le mucose; questa infiammazione se curata è reversibile.
Lo stadio successivo è la perimplantite vera e propria, situazione in cui oltre alle mucose l’infiammazione interessa anche l’osso intorno all’impianto.
A questa infiammazione consegue una perdita graduale dell’osso, e di conseguenza una riduzione del sostegno con la possibilità di perdere l’impianto!
La causa principale della perimplantite è la presenza di batteri (gli stessi che causano la parodontite) e la maggior parte delle volte il problema è la presenza di placca batterica.
I sintomi di una mucosite sono ben riconoscibili: gengiva infiammata, dolente e che sanguina durante lo spazzolamento o l’uso dello scovolino. Se non curata la mucosite continuerà a progredire e l’infiammazione oltre alle mucose coinvolgerà l’osso.
Fondamentali i controlli regolari dall’igienista e dal dentista; una mucosite o una perimplantite al primo stadio hanno una probabilità di guarigione molto elevata, ma è fondamentale effettuare una diagnosi precoce.
Le terapie da mettere in atto per risolvere una perimplantite dipendono dallo stadio della malattia.
La cura d’elezione normalmente prevede la rimozione di placca, tartaro e batteri con strumenti professionali che permetteranno di decontaminare anche le eventuali tasche che si sono formate.
Fondamentale poi un’accurata igiene orale domiciliare.
È dimostrato che alcune malattie sistemiche come il diabete aumentino la probabilità di insorgenza di parodontite o perimplantite.
Se hai posizionato impianti dentali e vuoi prevenire la perimplantite devi essere scrupoloso nell’igiene orale quotidiana con spazzolino, filo interdentale e/o scovolino; dovrai sottoporti regolarmente ogni 3/4 mesi a sedute di igiene professionali e ogni 12/24 mesi è consigliabile eseguire piccole radiografie di controllo per verificare la salute dell’osso perimplantare.
Se cerchi un dentista a Brescia in grado di posizionare degli impianti che durino nel tempo e di istruirti adeguatamente a mantenerli in salute, al Centro Odontoiatrico Bresciano troverai un team di odontoiatri e di igieniste specializzate in grado di eseguire diagnosi e formulare un trattamento su misura per contrastare la perimplantite.