Le afte

Le afte: cause e rimedi

Le afte (afta in greco significa “ulcera”) sono piccole lesioni della mucosa orale molto frequenti che possono comparire a tutte le età.

Normalmente hanno una forma tondeggiante, con un diametro che varia dai 2 ai 5mm e durano dai 7 ai 14 giorni.

A differenza delle vesciche dell’herpes simplex, le afte non sono contagiose e non sanguinano ma possono essere molto dolorose tanto da rendere difficile lavarsi i denti o mangiare.

Le zone colpite possono comprendere tutto il cavo orale: interno guance, labbra, lingua, palato o gola.

Le cause delle afte sono ancora poco chiare; sono molti i fattori che potrebbero scatenarle: stress, stanchezza, carenze nutrizionali, intolleranze alimentari, celiachia, deficit immunitari, malattie intestinali infiammatorie…

Si è notato che nelle persone predisposte basta un periodo particolarmente “impegnativo” per farle comparire.

Anche il posizionamento dell’apparecchio ortodontico potrebbe influire sull’insorgenza di afte, poco chiaro se dovuto allo stress della nuova situazione o ai piccoli “traumi” dei primi giorni.

COSA FARE?

Dal momento che le cause da cui originano le afte sono poco chiare, è difficile stabilire un unico trattamento; indipendentemente dall’origine però ci sono alcuni accorgimenti da utilizzare alle primissime avvisaglie che potrebbero essere utili per alleviare il fastidio:

Usare tranquillamente più volte al giorno i prodotti da banco reperibili in   farmacia (spray, gel o cerottini…) applicati sulla lesione: danno sollievo, riducono il bruciore e favoriscono una più rapida guarigione.
Per chi preferisce rimedi naturali è possibile utilizzare gel di aloe vera da applicare sulla lesione con l’aiuto di un cotton fioc ed effettuare un paio di volte al giorno risciacqui con acqua e sale (un cucchiaino di sale sciolto in un bicchiere di acqua tiepida)
Ridurre alcolici, cibi speziati, piccanti e frutta secca.
Utile integrare la dieta con zinco, ferro, acido folico e vitamina B12
Importante mantenere anche una buona igiene orale!

Questi piccoli accorgimenti daranno un po di sollievo e se messi in pratica all’insorgere dei primissimi sintomi potrebbero velocizzare la guarigione; ma abbiate pazienza perché serviranno comunque alcuni giorni affinché un’afta guarisca completamente.

L’assunzione di antibiotici per via sistemica non è consigliata; antibiotici o cortisonici per uso topico potrebbero essere valutati in caso di afte di grandi dimensioni e solo su prescrizione medica!